martedì 15 gennaio 2008

HEY, OH LET'S GO!

Oggi ultima giornata di "svago" (se così si può chiamare visto quanto cazzo ho lavorato) e da domani inizia la mazzata x lo studio di musica contemporanea...citando in parte Die hard 2: ho solo due parole...che COGLIONI.
Scusate lo sfogo ed iniziamo con le cose serie...oggi ho dato una seconda visione al film IO SONO LEGGENDA di Francis Lawrence. La seconda volta è stata meglio della prima, anche se certe cose nell'ultima mezz'ora di film continuano a non convincermi. Peccato perchè la prima ora è molto bella. Comunque un film che consiglio, diretta in modo interessante e con Will Smith che si conferma un grande attore, oltre che alla maggiore star del momento (basta guardare gli incassi stratosferici in un film dove per 3/4 recita da solo, escluso il bellissimo cane). E poi contiene una delle scene più strazianti della storia del cinema (non la racconterò per rispetto di chi non ha visto il film). Invece ieri mi sono imbattuto nel film Leoni per Agnelli il nuovo film di Robert Redford. Un film che parla della situazione americana attuale nella maniera più retorica e banale possibile. A Tom Cruise e Meryl Streep sono riservate le parte migliori, mentre il regista (il cui viso è la testimonianza impietosa del tempo che avanza) interpreta un ruolo irritante. Per chi volesse vedersi un bel film sulla guerra in Iraq si guardi NELLA VALLE DI ELAH di Paul Haggis oppure REDACTED di Brian De Palma.
Sono stati annunciati i golden globe...non li commenterò poichè non ho visto nessuno dei film candidati. Quando vedrò dirò (notare la rima).
Angolo Sly rimandato alla prossima volta, ora ho sonno e vado a soccare.
Ciao a tutti.
p.s.
Robert Redford vostro

venerdì 11 gennaio 2008

"Non si preoccupi la seconda volta è..." "Sì, notevolmente"

Ed eccomi per la seconda volta alle prese con un blog. Il primo non se lo ricorderà nessuno, visto che avrò scritto un paio di post per poi dimenticarmi della password e lasciarlo morire in mezzo agli altri blog. Comunque dai ci riprovo.
Allora da che partire? Dal fatto che diventerò ufficialmente uno studente fuori corso...infatti la mia tanto attesa laurea si sposterà da marzo a luglio. Causa troppo lavoro e quel maledetto esame di spagnolo. Maledetti iberici, ricordatevi la mia faccia. Dai su tiriamoci su il morale con questo:
Ora passiamo ai consigli per gli acquisti. Dal punto di vista cinematografico consiglio assolutamente Halloween the Beginning del mitico Rob Zombie. Dopo l'interessante La Casa dei 1000 Corpi, e il capolavoro La Casa Del Diavolo il grande Rob si conferma un regista coi contro-cazzi, e uno dei migliori registi contemporanei. Visibilmente tagliata la versione italiana, infatti consiglio la versione Director's Cut (grazie Mulo) che contiene parecchie scene inedite (20 minuti in più per l'esattezza). Tutti i fan di Rob Zombie accusano di omosessualità chi non apprezza questo regista. Concordo in pieno con i fan.

Passiamo da un giovane regista a un veterano.
Sto parlando di William Friedkin, regista di capolavori assoluti come L'Esorcista, Il Braccio Violento Della Legge, Vivere e Morire A Los Angeles ecc... Ieri finalmente sono riuscito a vedere la sua ultima opera Bug. Il film è tutto ambientato in una stanza d'albergo e parla della discesa nella paranoia totale da parte di un reduce dell'Iraq, che pensa di vedere insetti dappertutto, e della ragazza che lo ospita. Che dire. Nonostante l'inglese molto complicato e i sottotitoli orribili (maledetto virtualdub), il film è riuscito ad inquietarmi non poco. L'inquietudine è presente fin dal primo fotogramma mentre alcune scene (come quella del dente), vi rimarranno impresse nella memoria. Ora attendo con ansia la versione italiana.


Sul versante discografico vi consiglio caldamente l'album In The Future dei Black Mountain. Scoperti per caso, il gruppo di sicuro non deluderà chi (come me) adora gruppi come Jefferson Airplane e King Crimson. E la canzone Tyrants è da orgasmo.


Ora passiamo al momento più atteso da tutti e che innalzerà questo blog a "blog + visitato, amato, imitato" della storia. Sto parlando dell'angolo SLY
In attesa del suo nuovo, attesissimo (almeno per me) JOHN RAMBO diamo un occhiata a un film che non ha avuto molto successo, ma che la presenza di Sly riesce ad innalzare a mito. Sto parlando di COBRA di George P. Cosmatos (che ha diretto Sly anche in Rambo 2).

video

Questo è solo una delle frasi celebri presenti in questo film. Se poi ci aggiungiamo inseguimenti, sparatorie e una colonna sonora anni '80 a manetta, beh il cult assicurato!

Ora vi saluto, torno a studiare info e poi andrò a prepararmi per il lavoro...